comando fermamente, per obbedienza, che non inseriscano spiegazioni nella Regola e in queste parole … cercate di comprenderle con semplicità e senza commento e di osservarle con sante opere fino alla fine.

Francesco d’Assisi
Testamento, 1226
FF 130

 

Torna in scena Forza venite gente, il musical sulla vita di San Francesco d’Assisi. Lo rappresenta in Liguria, a Taggia, sulla Riviera di Ponente, una compagnia di Verbicaro, nella Calabria nord-occidentale. Sono in quaranta, tra attori, ballerini, gruppo musicale, coriste e via elencando, si ritrovano di tanto in tanto per fare teatro, un interesse che li accomuna. Nel loro curriculum ci sono tra gli altri Surdhat’e purivireddha (2001 e 2011) e L’odore del mare (2010), due musical originali.

fvg_verbicaro20160626

L’idea di mettere in scena Forza venite gente è del gruppo musicale, che si è lanciato la sfida di eseguire le musiche dal vivo, un elemento di rilievo della messa in scena verbicarese perché, in genere, FVG va in scena con basi musicali registrate. Si tratta di Luca Tufo, Francesco Germano, Federico Viapiana, Vincenzo Rinaldi, Mirko Fazio e Giuseppe Lucchese. Intorno alla loro esecuzione è stato allestito lo spettacolo, di cui Loredana Germano ha curato le coreografie e Angelo Rinaldi adattamento e regia.

Forza venite gente è del 1981, scritto da Mario Castellacci e Piero Palumbo, le musiche sono di Michele Paulicelli, Giancarlo De Matteis e Giampaolo Belardinelli. La storia di Francesco d’Assisi è rappresentata per episodi salienti, dalla rinuncia a tutti i suoi beni nella piazza di Assisi, al rapporto con Chiara, alla conversione del lupo di Gubbio. Il filo conduttore, tuttavia, è il rapporto col padre, il ricco mercante Pietro di Bernardone: è suo il punto di vista da cui si guarda la vicenda e quindi il filo conduttore e narrativo. Così, la vita di San Francesco diventa un pretesto per osservare il rapporto tra padri e figli, spesso conflittuale, e più in generale il rapporto e lo scontro tra generazioni, temi attuali negli anni Settanta e Ottanta del Novecento, a cui il musical risale.

L’adattamento della compagnia di Verbicaro riporta l’attenzione su Francesco d’Assisi, sulla sua spiritualità e sulla sua eredità, cercando di mettere da parte gli aspetti più convenzionali e meno autentici che nel tempo si sono incrostati sulla figura di San Francesco e l’hanno resa un santino banale quando non addirittura una favola agreste. La lezione di Francesco, ivece, è un richiamo severo alle responsabilità individuali e quindi un esempio di come abbracciare la croce voglia dire mettere in discussione se stessi e saper accettare le difficoltà.

fvg_taggia_cover_secolnovo

I protagonisti di Forza venite gente sono Francesco, Chiara, Pietro di Bernardone e la Cenciosa, oggi diremmo una barbona d’Assisi, interpretati rispettivamente da Francesco Russo, Giada Lucchese, Mino Campilongo e Ilenia Cirelli. Un frate che recita, Vincenzo Cirimele, richiama l’attenzione sul Francesco autentico da scoprire o da recuperare. Ci sono poi i frati e le suore compagne di Chiara, gli amici, le amiche, la Provvidenza, gli alberi, il sole, il lupo, la luna, la Povertà e infine la Morte. Fratelli e sorelle, come Francesco di Assisi li chiama nel Cantico di frate sole, il Laudato sii che conclude in festa lo spettacolo. FVG è in programma a Taggia sabato 1 ottobre.

Nella compagnia di Verbicaro che ha messo in scena il suo Forza venite gente ci sono intere famiglie, dai genitori ai figli, un punto di forza dello spettacolo al di là degli aspetti artistici: potenza del teatro, una delle metafore più belle della vita.

Avanti, chi è di scena!

[print_link]

locandina web
comunicato stampa del 26 settembre 2016
Riviera24.it del 29 settembre 2016

VN:F [1.9.13_1145]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.13_1145]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *