I titoli di coda della serie televisiva di Rai 1 I Medici iniziano con una avvertenza che generalmente si trova alla fine e che in questo caso, invece, è collocata in maggior evidenza ed è scritta in modo più articolato del solito, ma in caratteri talmente minuscoli e visibile per un tempo talmente breve da essere praticamente illeggibile. Per questo l’ho trascritta integralmente.

 

Seppur ispirati a fatti realmente accaduti, nomi, eventi e personaggi presenti nella fiction sono di fantasia, frutto della libera espressione artistica degli autori. Pertanto ogni riferimento a fatti, luoghi e persone realmente esistenti è del tutto casuale.

 

Continua »

Illustrazione di Quint BuchholzLeggendolo, sembra che Il venditore di storie di Jostein Gaarder abbia dei punti deboli: 1) il trauma causato nel piccolo Petter dall’episodio del padre che coglie la madre con l’amante; 2) la figlia del protagonista, Tesoro, che rispunta nella trama dietro lo pseudonimo di Wilhelmine Wittman, senza che il padre lo capisca subito; 3) l’incesto finale.

Il percorso della trama si intuisce fin dall’inizio dell’intreccio, tutto sembra banale. È così o è stato voluto esattamente così da Gaarder?

Continua »