C’era tante volte un fiore.

Ogni occasione era buona per reciderlo e offrirlo. Talmente c’era che nessuno lo notava più. Come gli auguri a Natale. Nei chioschi tondi o poligonali dei fiorai ormai faceva parte dell’arredamento. Quasi non partecipava più alla mescolanza di fragranze e all’abbaglio di colori. Continua »

Mughetto (Wikipedia)In Francia il primo maggio, solo il primo maggio, si regala il mughetto a chi si ama.

È un fiore candido e delicato la campanula del mughetto, fiorisce in primavera, in aprile o maggio, a seconda della latitudine. Poi, lentamente, le foglie seccano e la pianta sembra sparire. Invece, rimane il bulbo sottoterra, pronto a germogliare nuovamente, nella primavera successiva.

L’immagine è di straordinaria efficacia: la pianta c’è, viva, anche se non si vede. E può essere metafora di sentimenti e situazioni. Non riesco a tacere Saint-Exupéry: «L’essentiel est invisible pour les yeux».

Continua »