Karl Marx (Wikipedia)Colpiscono le parole di Jean-Claude Juncker, dette ieri al Parlamento europeo nel corso del suo ultimo intervento da presidente dell’eurogruppo: la disoccupazione è «l’enorme tragedia» della società europea, che l’Europa sta sottovalutando. Praticamente un bilancio e una indicazione di rotta, al termine del mandato di presidente dei ministri delle finanze dei paesi euro. Un punto di vista autorevole. «Abbiamo toccato dei livelli che non possiamo permetterci» è stata la denuncia di Juncker, che ha citato Karl Marx e invocato il salario minimo garantito e politiche attive del lavoro per affrontare la questione e rendere la società europea più equa. «Se non lo facciamo perderemmo credibilità e approvazione della classe operaia».1 Continua »

Nei giorni scorsi il prof. Monti è stato in visita ufficiale negli Stati Uniti. Ha incontrato il presidente Obama e i grandi sacerdoti del tempio profano che è Wall Street. C’è sempre un muro di mezzo, cambiano, semmai, le ragioni del pianto. Continua »